Blog

Back to School, con Khan Academy

 “La nostra missione è di fornire una libera,

formazione di livello mondiale per chiunque, ovunque.”

Con questo motto la Khan Academy di Salman Khan portano avanti il loro progetto, offrendo esercizi pratici, video didattici, e un cruscotto di apprendimento personalizzato che consente agli studenti di studiare al proprio ritmo dentro e fuori della classe, che ora comprende 400 milioni di lezioni online disponibili su Youtube e oltre 2,5 miliardi di esercizi completati.Oltre questi numeri impressionanti, la Khan Academy vanta collaborazioni con istituzioni come la NASA e il MIT.

Come spiega lui stesso nel video, pubblicato su TED, dopo la pubblicazione dei video successero due cose curiose: “La prima è che i miei cugini mi hanno detto che mi preferivano su YouTube che non di persona”. Perchè questo? Lui lo spiega così: “Perchè possono mettere in pausa, possono rivedere, … quando si annoiano possono andare avanti, non devono vergognarsi a chiedere, possono andare con il loro tempi, … la primissima volta che si cerca di avvicinare il proprio cervello ad un nuovo concetto l’ultima cosa di cui si ha bisogno è un altro essere umano che chiede: ‘Hai capito? E ciò era quello che succedeva nella precedente interazione con i miei cugini”.

La seconda è che cominciò a ricevere commenti su YouTube e poi messaggi da una varietà di persone in tutto il mondo. Per esempio questo: “E’ la prima volta che sorrido facendo una derivata.” Oppure quest’altro: “Mio figlio ha 12 anni, soffre di autismo e ha problemi con la matematica. Abbiamo provato di tutto; abbiamo trovato il suo video sui decimali e li ha capiti. Poi siamo passati alle frazioni e le ha capite. E’ così felice”.

E così Salman ha scoperto che ciò che faceva per i suoi cugini era di aiuto ad altri: “Tutto ciò stava aiutando persone”.

E poi dice “ ho ricevuto lettere degli insegnanti che dicevano ‘li usiamo per rivoltare l’ordine della classe’. Lei ha fatto le lezioni, quindi quello che facciamo noi è dare come compito a casa quello di seguire la lezione … e in classe possiamo fare con gli studenti gli esercizi che prima facevamo fare a casa”.

E’ quel ribaltamento cui spesso ci si riferisce con il termine flipped classroom. Khan dice che questo permette di “umanizzare” la lezione: “Questi docenti hanno usato la tecnologia per umanizzare la classe. La pratica in cui l’insegnante fa la stessa identica lezione per tutti e gli studenti devono stare zitti è ‘disumanizzante’. Così, invece, gli studenti seguono le lezioni a casa e in classe svolgono insieme delle attività mentre l’insegnante gira fra i banchi”. Una didattica in cui gli studenti sono attivi, fanno, collaborano, pongono domande all’insegnante, è più umana e, aggiungo, risulta più efficace.

Siamo a segnalarti questo sito internet, come potenziale risorsa per i compiti estivi o semplicemente come materiale per riprendere il passo con l’imminente arrivo dell’anno scolastico, poi spetterà a te di continuare a utilizzare questa incredibile risorsa durante il resto dell’anno.

Tutte le statistiche riportate, ovviamente riguardano il materiale in lingua originale, l’inglese, ma una nutrita community di appassionati volontari stanno traducendo i corsi in ben 72 lingue diverse, fra queste troviamo anche il nostro italiano, in un canale dedicato. Prestare attenzione comunque ai video in lingua originale, perché alcuni sono provvisti dei sottotitoli in italiano.

Sito Internet Khanacademy Italia

Canale Youtube Khanacademy Italia

Close