Blog

Gli studenti italiani sono tra i più stressati al mondo.

È il ritratto emerso da uno studio OCSE sul benessere scolastico. Secondo gli esperti di Parigi, infatti, pare che i nostri giovani si sentano particolarmente tesi e ansiosi quando devono studiare per un compito o un’interrogazione. Una sensazione che riguarda il 56,4% degli adolescenti italiani, contro una media OCSE del 37% e poco inferiore rispetto a quella registrata per i cinesi (57%). Mentre, ben il 70% ha dichiarato di sentirsi fortemente insicuro anche quando ha studiato. Contro una media OCSE del 56% e poco lontano dai coetanei olandesi e inglesi. Le motivazioni principali? La paura di prendere un brutto voto (85%) e l’impotenza davanti a un quesito difficile (77%). Attitudini che nel resto dei Paesi si manifestano in maniera molto meno accentuata, per una media, rispettivamente, del 66% e del 52%.

Posta un commento

Close