Blog

Chi sono e quanti sono i care leavers in Italia

In Italia, sono circa 3 mila ogni anno i neomaggiorenni obbligati a lasciare le case famiglia dove erano stati accolti.

Questi cosiddetti “care leavers”, sono giovani cresciuti senza genitori che, una volta compiuti i 18 anni, non hanno più diritto alla tutela legata allo status di minorenni. Vengono, in questo modo, costretti a diventare autonomi molto prima rispetto ai loro coetanei che hanno avuto, al contrario, dei riferimenti famigliari stabili. Il tema, molto delicato, è trattato in un approfondimento italiano di un più ampio studio condotto a livello internazionale da SOS Children’s Villages International con il London University College. Con il quale, per la prima volta, si è deciso di fare luce su quanti e quali ostacoli, allo stato dell’attuale legislazione, questi ragazzi siano costretti ad affrontare dal punto di vista, sociale, economico ed organizzativo per poter raggiungere indipendenza economica e stabilità lavorativa. Si è voluto, inoltre, indagare le strutture, le policy, i processi, le prassi e le misure di supporto che possono avere un impatto sull’occupabilità e l’inserimento occupazionale di chi si trova ad uscire dai percorsi di tutela.

SOS VILLAGGI DEI BAMBINI ITALIA – REPORT ITALIANO DELLA RICERCA “UNA RISPOSTA AI CARE LEAVERS: OCCUPABILITÀ E ACCESSO AD UN LAVORO DIGNITOSO”, Aprile 2017

Post a comment