Giovani

Due invenstitori di Apple sostengono che gli Iphone rappresentano un reale pericolo per bambini e adolescenti

“Le potenziali conseguenze a lungo termine delle nuove tecnologie devono essere tenute in considerazione fin dal principio, e nessuna compagnia può delegare questa responsabilità”

Jana Partners LLC, un fondo d’investimento attivista, e il Sistema di Pensionamento degli Insegnanti dello Stato della California, un fondo pensioni, hanno scritto una lettera ad Apple chiedendo al gigante della tecnologia di affrontare il problema di bambini e adolescenti che usano gli iPhone in maniera eccessiva e smisurata. Entrambi sono investitori in azioni della Apple e insieme controllano 2 miliardi di dollari di quote. Ecco il quadro generale della questione: le società Big Tech, una volta le predilette della Silicon Valley, stanno affrontando una resa dei conti a Washington e in tutto il paese, con la più recente reazione negativa contro Apple che nasce dalla scoperta che l’azienda stava rallentando alcuni modelli di iPhone meno recenti.

Nella loro lettera gli investitori hanno scritto: “Apple può giocare un ruolo determinante nel segnalare all’industria che prestare speciale attenzione alla salute e allo sviluppo della prossima generazione è sia un buon affare che la cosa giusta da fare. C’è un consenso crescente nel mondo, inclusa la Silicon Valley, secondo cui le potenziali conseguenze a lungo termine delle nuove tecnologie devono essere tenute in considerazione fin dal principio, e nessuna compagnia può delegare questa responsabilità”.

Apple non ha commentato subito la notizia.

Leggi di più

Sette consigli per vivere con coraggio l’adolescenza

Viaggia, vivi le relazioni, lavora, gioca, impara le lingue, leggi, condividi: per il nuovo anno il pedagogista Daniela Novara ha scritto una lettera agli adolescenti in cui dà loro consigli per “vivere con coraggio” la loro età. È un’età speciale “in cui si capisce che l’infanzia è definitivamente finita e qualcosa di nuovo sta iniziando”. “Un passaggio che viene percepito dai ragazzi con euforia, ma anche con apprensione -sottolinea-: in fondo tenere un piede nell’infanzia può non essere così male”. La lettera di Novara agli adolescenti è un invito a buttarsi nella scoperta del mondo, a non rifugiarsi nell’isolamento di smartphone, computer e social network. E il primo consiglio che dà è “Viaggia!”: “Inizia a conoscere i tuoi limiti e le tue risorse nell’avventura del viaggio, nello spostamento per conoscere nuove città, lingue diverse, altre persone. Non perdere queste occasioni. Convinci i tuoi genitori. Digli che non sono capricci e che il viaggio conta come andare a scuola. Forse di più”.

Continua a leggere.

Leggi di più

Come un fumetto su giovani supereroi può aiutare ad affrontare il cancro

L’avventura di sette giovani supereroi che si incontrano in un ospedale si trasforma in immagini e diventa una parabola di forza e rinascita. «Loop. Indietro non si torna» è il titolo del fumetto edito da Rizzoli Lizard© e nato da un’idea degli adolescenti del Progetto Giovani della Pediatria Oncologica della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori (INT) di Milano. I personaggi e le loro vicende sono state ideate dai ragazzi durante quattro mesi di lavoro in cui sono stati guidati da Lorenza Ghinelli, scrittrice e insegnante della Scuola Holden di Torino. Coraggio, voglia di vivere, energia per superare gli ostacoli, ma anche debolezze sono al centro delle vicende dei protagonisti, messe in pagina dall’abile penna dei fumettisti del collettivo Mammaiuto Lab, attraverso le quali una ventina di ragazzi ha raccontato cosa significhi ammalarsi di tumore in un’età speciale e complicata come quella adolescenziale.

Continua a leggere…

Leggi di più

Dai giovani soluzioni innovative per affrontare le sfide dei prossimi anni.

Youth in Action for Sustainable Development Goals” è una iniziativa promossa dalle Fondazioni Accenture, Mattei e Feltrinelli e rivolta alle idee dei giovani under 30 per raggiungere gli SDGs. Candidature fino al 4 maggio.

Il concorso “Youth in Action for Sustainable Development Goals”  ha l’obiettivo di raccogliere e premiare le migliori idee progettuali in grado di favorire il raggiungimento degli SDGs in Italia sensibilizzando sul tema dell’Agenda 2030. Le proposte dovranno mostrare soluzioni innovative, ad alto impatto sociale e possedere una componente tecnologica.

Continua a leggere.

Leggi di più

In molti Paesi Ocse i giovani di oggi saranno gli anziani in difficoltà domani.

Il Rapporto Preventing Ageing Unequally mostra come il legame tra status socio-economico e salute sia determinante sin dai primi anni di vita sul percorso scolastico e l’inserimento lavorativo. In Italia i giovani sono i più penalizzati.

I cambiamenti demografici, l’aumento tendenziale delle diseguaglianze e una contrazione delle finanze pubbliche stanno incidendo in maniera significativa sulle prospettive future dei cittadini: con un’aspettativa di vita più lunga, famiglie meno numerose, nuovi modelli lavorativi e l’innalzamento dell’età pensionistica in molti Paesi, saranno proprio i giovani a trovarsi in contesti del tutto nuovi per la terza età.

Continua a leggere.

Leggi di più